COS’È FISH&CHEF
La sua essenza


Sei serate gourmet dove si incontrano gli chef del Benaco, così era chiamato il Lago di Garda dagli antichi, con chef provenienti da altri luoghi d’Italia e non solo. Tutti coraggiosi, visionari ed interpreti di una straordinaria quanto innovativa cucina contemporanea. Qui si mettono alla prova cimentandosi con l’utilizzo delle materie prime locali, incontrandosi in un menu che trova la sua sintesi nella libera creatività degli chef ispirati da un luogo meraviglioso,” un’ opera ammirevole della natura” lo definiva Goethe. L’evento non si esaurisce con sei serate, Fish&Chef continua sulle tavole di tutti i ristoranti, nelle vie dei paesi del lago e dell’interno, sulle pagine dei giornali, nei mercati del pesce, nei laboratori degli artigiani, nelle aziende dei prodotti locali, nelle stanze degli hotel e nei ricordi dei viaggiatori che hanno soggiornato in questi luoghi. Paesaggi raccontati, descritti, dipinti dai più importanti interpreti della letteratura internazionale, panorami che sono il primo vero “assaggio” d’Italia per chi viene dal nord ma anche l’ultimo pezzo del Mediterraneo, il punto più a nord dove crescono agrumi, ulivi e palme.
La bellezza di un “fiordo Mediterraneo”.
“Per chi potesse essere sensibile a ciò che è sublime, io supplico il lettore di guardare una carta del Lago di Garda. I bordi di questo lago, con i loro contrasti delle belle foreste e delle acque tranquille formano forse il più bel paesaggio del mondo” Stendhal

Gianni D’Amato Fish & chef- 2013 - Hotel Baia Verde - Malcesine

L’IDEA FISH&CHEF
La grande differenza: il valore aggiunto


Ad innescare la miccia di Fish&Chef è un’intuizione di Leandro Luppi. Nessuna progettualità, né strategia. Fish&Chef non nasce a tavolino, ma nella quotidianità della cucina. Questa la sua forza; puro istinto. Il punto fondamentale.
“In nove anni il mondo della ristorazione si è rivoluzionato, se per molti è stato il tempo del “ri-scoprire”, del “ri-utilizzare” e del “ri-portare” nei propri menu il pesce di lago, merito forse è anche di Fish&Chef e dei racconti sensoriali dei nostri appuntamenti. Da sempre abbiamo lavorato con quello che la terra ed il lago ci offrivano;  non abbiamo dovuto fare la fatica di “reintrodurlo”. Semplicemente, c’è sempre stato.”
Niente strategia per Leandro, solo la voglia di comunicare la bellezza del suo territorio con quello che sa fare meglio: raccontare con un piatto, cucinare e tramandare tradizione attraverso il sapore del sapere. Intuizione, istinto, osservazione e voglia di giocare.

“Nel 2009 partiamo con l’organizzare tre cene. L’idea era quella di “giocare” col pesce di lago, mettere alla prova colleghi che per provenienza e formazione avessero la” mente libera”, qualcuno che non cucinasse per inerzia ma vedesse con occhi nuovi il prodotto e lo utilizzasse in modo differente. Questo è stato utile per tutti. Per i “resident”, perché sono stati stimolati a pensare e rivedere alla luce delle sperimentazioni quello che sempre si ha sottocchio; per i colleghi che da fuori si sono trovati a cucinare un po’ della nostra tradizione, tanto che molti hanno inserito nella loro offerta anche i nostri gusti ed i nostri sapori; per tutti, punzecchiati ad osare di più, ridando ad un prodotto sottovalutato la giusta importanza; ed infine anche per i nostri clienti, per far comprendere loro le grandi potenzialità di un prodotto sì povero, ma che è stata la nostra ricchezza, legata alla nostra storia e alle nostre origini.”

Il pesce di lago, che per molti non era sufficientemente nobile ed interessante, con Luppi è diventato unconventional , il punto di partenza per comprendere e raccontare l’essenza di una visione.

 


 

Fish&Chef 2018 – IX edizione: Evoluzione | scarica il PDF >>

fishechef 2016 - dream team - Casa degli Spiriti Costermano

COME NASCE FISH&CHEF
Amicizia e amore per il Lago di Garda


Due amici, due colleghi che fanno dell’accoglienza non un mestiere ma un’arte. Insieme condividono un forte sentimento d’amore per Malcesine e per il lago tutto. Con lo spirito di chi fa le cose per istinto, per divertimento, per il semplice gusto di vedere concretizzata un’idea, organizzano in sordina la prima edizione di Fish&Chef, arrivando oggi a spegnere nove candeline. Dal piccolo borgo di Malcesine, che ha tenuto a battesimo la loro iniziativa, oggi lambiscono ogni angolo del Lago di Garda, spingendosi sino nell’entroterra, tessendo la trama di una storia di luoghi, persone, prodotti, suggestioni ed emozioni, che si ritrovano servite sulla tavola di Fish&Chef.

Leandro Luppi: Chef-Patron della Vecchia Malcesine, una stella Michelin: eclettico, vulcanico, istrionico e determinato. Di origine altoatesina ha saputo fare proprie ed interpretare le materie prime del territorio lacustre, mantenendo però fede al suo personale approccio creativo, non gioca con le sfumature dei sapori, ma va deciso per la sua strada, senza mediazioni.
Leandro: Trascinatore, innovatore e precursore. Un uomo asciutto, senza clamori, defilato ma con uno sguardo acuto ed un sorriso scanzonato. Gioca, parla con i suoi animali poi, come a sorprenderti, si ferma e ti scruta. Ermetico, essenziale.  La goliardia bilanciata con la sobrietà, l’ironia con la consapevolezza, il sorriso con l’analisi.

Ad accompagnare Leandro in questa avventura Elvira. Nei suoi gesti e nelle sue parole la lucidità di chi conosce le potenzialità del suo territorio e si espone per valorizzarlo. Il sorriso concreto di chi ha viaggiato molto, ha fatto viaggi impegnativi, fuori e dentro di sé, ed ha bisogno dell’essenziale. Pensiero pragmatico e lucido. Elvira Trimeloni: Gardesana doc, di nascita e vocazione, gestisce con la sorella l’albergo di famiglia, l’hotel Meridiana di Malcesine, da 30 anni. Parallelo il suo impegno nella locale associazione albergatori, della quale è stata presidente per molti anni e negli organismi di promozione dell’offerta turistica gardesana. Co-founder di Fish&Chef.

Elvira Trimeloni e Leandro Luppi Cofounder di Fish&chef

DREAM TEAM FISH&CHEF
Un solo team, la vittoria di tutti


Dream Team, dal 2014 elemento fondamentale di Fish&Chef, è la risposta compatta dei cuochi del Lago di Garda all’esigenza di rendere unico un progetto di amore e rispetto per il proprio territorio. Ufficialmente parliamo dei migliori chef del lago. Le loro cucine, i loro ristoranti, sono le location più prestigiose e suggestive del lago. Loro le firme dei menu più ricercati, loro la capacità di emozionare attraverso un piatto, loro l’arte di trasformare le materie pregiate di un territorio ricco e dinamico in racconti di vita.
Più semplicemente il Dream Team è un gruppo di amici affiatati che si diverte, che vive l’appuntamento annuale di Fish&Chef come la possibilità di crescere, confrontarsi e riscoprirsi. Con passione e trasporto si fanno messaggeri di un progetto libero da qualsiasi condizionamento. Il loro riferimento è il lago, nella sua totalità, fatta di bellezze, contraddizioni ,di mille sfumature.
Fish&Chef non è più il progetto di Elvira e Leandro ma è diventato il progetto di tutti. Un dream team affiatato, un gruppo di cuochi gradesani di origine o di adozione che aprono le porte delle loro cucine, accolgono ospiti e giornalisti da tutto il mondo, giocano in squadra e vincono il ritrovarsi di anno in anno. Tutti, chef e partners che, insieme ad Elvira e Leandro, spingono l’asticella delle loro intime aspettative, che sale in modo direttamente proporzionale all’adrenalina che muove Fish&Chef.